Lorenzo Ghielmi

Nuovo cd

Bach - Partitas BWV 825-830

Le sei Partite furono la prima opera che Johann Sebastian Bach diede alle stampe. Tra 1726 e il 1730 le singole partite vennero stampate separatamente con cadenza annuale per essere poi, nel 1731, riunite in un’unica raccolta. Le Partite rappresentano a tutti gli effetti l’ultima e la più matura parola di Bach su questa forma musicale, una sorta di compendio: ogni tipologia di danza è esplorata, con sfoggio di virtuosismo compositivo e richiedendo all’interprete, accanto ad un’indiscussa abilità tecnica, una profondità di lettura che sappia cogliere i rapporti matematici che ne tracciano l’architettura generale.

Blog

Da Frescobaldi a Bach

Da Frescobaldi a Bach

I concerti per organo e orchestra di George Fredrich Handel/ II parte

I concerti di Handel pongono all’interprete non poche difficoltà. Nella prima parte di questo scritto (qui: https://lorenzoghielmi.com/i-concerti-per-organo-e-orchestra-di-george-frederich-handel/) ne …

Johann Sebastian Bach

Sull’interpretazione dei concerti Bach-Vivaldi per organo

All’inizio del Novecento furono proprio i concerti trascritti da Johann Sebastian Bach per organo, a portare alla progressiva …

Musica inglese e Sweelinck

I concerti per organo e orchestra di George Frederich Handel

Nell’ottobre del 1738 l’editore londinese John Walsh pubblicava una raccolta dal titolo Six Concertos for the Harpsichord or …