Lorenzo Ghielmi

Nuovo cd

Bach - Partitas BWV 825-830

Le sei Partite furono la prima opera che Johann Sebastian Bach diede alle stampe. Tra 1726 e il 1730 le singole partite vennero stampate separatamente con cadenza annuale per essere poi, nel 1731, riunite in un’unica raccolta. Le Partite rappresentano a tutti gli effetti l’ultima e la più matura parola di Bach su questa forma musicale, una sorta di compendio: ogni tipologia di danza è esplorata, con sfoggio di virtuosismo compositivo e richiedendo all’interprete, accanto ad un’indiscussa abilità tecnica, una profondità di lettura che sappia cogliere i rapporti matematici che ne tracciano l’architettura generale.

Blog

Da Frescobaldi a Bach

Musica inglese e Sweelinck

I concerti per organo e orchestra di George Frederich Handel

Nell’ottobre del 1738 l’editore londinese John Walsh pubblicava una raccolta dal titolo Six Concertos for the Harpsichord or …

Johann Sebastian Bach

Nun komm’ der Heiden Heiland BWV 659: quando la musica diventa poesia

Il preludio al corale Nun komm’ der Heyden Heyland (Vieni ora Salvatore delle genti) BWV 659 è fra …

Musica inglese e Sweelinck

Intorno a Purcell: il repertorio organistico inglese nella seconda metà del Seicento

Cenni storici Nel 1649 re Carlo I d’Inghilterra fu decapitato e fu proclamata la repubblica (Commonwealth): questa durò …